Notte Europea Musei 2011

Notte Europea Musei 2011

Sabato 14 maggio 2011

Esercizi di Ammirazione nella Notte – Arte moda musica e design nella notte europea dei musei

Un grande evento per celebrare la creatività e l’arte, per scoprire o riscoprire il patrimonio museale e per condividere l’energia vitalizzante della cultura in una notte del tutto speciale: nella Notte Europea dei Musei Cento e Pieve di Cento aprono le porte dei loro contenitori culturali più belli per un gioco di sguardi e riflessioni animato da musica, moda e design.

In un cocktail di giovani creatori e musicisti, di presenze inconsuete ed evocative, di progetti   di design e moda appositamente ideati per rendere omaggio alle collezioni artistiche delle due città, divise dal fiume e unite dalla ricchezza culturale e dalla voglia di farlo vivere e apprezzare.

Al calare del tramonto tutti gli spazi dell’arte abitualmente silenziosi si animeranno di incontri, aprendosi gratuitamente al pubblico in una veste inconsueta.

Collegate da un servizio gratuito di pullman navetta che viaggerà tra i due centri storici facendo tappa nelle diverse sedi – a rafforzare anche fisicamente l’idea di un progetto nato dagli intrecci e dalla collaborazione reciproca tra diverse realtà culturali – per lo spazio di una notte Cento e Pieve di Cento si uniscono e confrontano in una sorta di unico grande museo diffuso, dove il pubblico sarà invitato a scoprire la bellezza in un gioco di sguardi inedito e coinvolgente.

Molti gli eventi e le partecipazioni previsti dall’intenso programma della serata: le sedute cuscino progettate dagli studenti dell’Accademia di Belle Arte di Brera di Milano per l’azienda emergente Sambadagua collocate come strategiche postazioni di contemplazione davanti alle opere della Pinacoteca di Cento e della Pinacoteca di Pieve di Cento; l’installazione luminosa di Matteo Taverna nella Chiesa della Trinità a Pieve di Cento, da guardare sdraiati su grandi cuscini multicolori; le sedie di Loftstudio ispirate ai grandi maestri contemporanei poste a intrecciare dialoghi surreali nella Galleria d’Arte Moderna di Cento; i numerosi ragazzi dei Licei Cevolani di Cento e Carducci di Bondeno che sfileranno indossando abiti ed accessori di loro creazione ispirati alle opere preferite e le suggestioni musicali jazz di giovani musicisti del Jazz Club Cento e di The Clan, che coloreranno tutte le sedi le sale di un clima speciale.

E tutt’intorno, nei due centri storici contenitori culturali aperti, mostre, concerti, oggetti di design in vetrina e piccoli eventi collaterali, a segnare la positiva voglia di partecipare delle associazioni e delle realtà più vivaci delle città.

Il progetto, promosso dagli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Cento e Pieve di Cento è ideato e curato da Valeria Tassinari in collaborazione con Marco Pellizzola per la sezione Decorazione dell’Accademia di Belle Arti di Brera e di Cinzia Garbellini per la sez.moda dei Licei. Il tutto con il supporto della Galleria Il Ponte di Pieve di Cento, dalla quale alle 18.30 partirà il tour inaugurale con l’esposizione dei bozzetti degli studenti di Brera e la presentazione dei curatori, e dove si terrà l’evento conclusivo, un vivace Design Party aperto a tutti coloro – protagonisti e pubblico – che avranno preso parte all’iniziativa, un vero invito ad uscire e a godere di una notte di primavera speciale, sospesa tra un ponte e le stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *